Sostegni a persone con disabilità gravissima (Misura B1)

Anche per l’anno 2019 è prevista l’erogazione del buono e del voucher a favore delle persone in condizione di non autosufficienza e gravissima disabilità (Misura B1) a seguito della deliberazione della Giunta Regionale n. 1253 del 12 febbraio 2019.
La finalità della misura è la promozione del benessere e della qualità di vita della persona in condizione di gravissima disabilità, assistita al proprio domicilio in un contesto più ampio di inclusione sociale.

Il nuovo programma operativo per l’anno in corso prevede i seguenti interventi:
1) l’erogazione di un buono mensile fino a un massimo di 1.100 euro, cui si può aggiungere un eventuale voucher mensile, per le persone totalmente assistite al proprio domicilio, che verrà riconosciuto in base agli esiti della valutazione multidimensionale e del Progetto Individuale. Il buono mensile viene erogato per compensare l’assistenza assicurata dal caregiver familiare e/o da assistente familiare impiegato con regolare contratto;

2) un buono mensile di 600 euro come riconoscimento del carico assistenziale per la famiglia, a cui può essere aggiunto un eventuale voucher mensile, sulla base del Progetto Individuale destinato alla persona disabile che frequenta un servizio educativo o scolastico, oppure a chi è inserito in un Centro diurno per massimo 14 ore settimanali;

3) voucher mensile fino a 360 euro per gli adulti e fino a massimo 500 euro per i minori per il miglioramento della loro qualità di vita e delle loro famiglie;

4) un sostegno complessivo mensile fino a un massimo di 1.900 euro, suddivisi in un ‘buono’ mensile di 500 euro alla famiglia e in un ‘voucher’ mensile fino a 1.400 euro – per l’acquisto di massimo 20 ore settimanali di prestazioni assistenziali al domicilio – ad integrazione di risorse già eventualmente riconosciute per servizi di assistenza domiciliare e in base al progetto individuale.
Quest’ultimo intervento è una sperimentazione, finalizzata a ridurre il carico delle cure che grava sulle famiglie, a sostegno delle persone con bisogni di particolare intensità e che necessitano di assistenza continua e di un monitoraggio costante quali le persone ventiloassistite per almeno 16 ore al giorno e/o con nutrizione parenterale tramite catetere venoso centrale.
La presa in carico per questo sostegno sperimentale esclude dal beneficio degli altri voucher mensili.
Gli interventi – finanziati dal Fondo nazionale Non Autosufficienza (FNA 2018) e da risorse messe a disposizione da Regione Lombardia sono erogabili per il periodo 1° gennaio – 31 dicembre 2019 e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

REQUISITI

– persona assistita a domicilio di qualsiasi età;
residenza da almeno 2 anni in Lombardia;
-persona in condizione di gravissima disabilità  beneficiaria dell’indennità di accompagnamento (L. 18/1980) oppure definita non autosufficienti ai sensi del DPCM  159/2013  per la quale si sia verificata almeno una delle condizioni sotto riportate:
a) coma, stato vegetativo o stato di minima coscienza;
b) in dipendenza da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7);
c) grave o gravissimo stato di demenza;
d) lesioni spinali tra C0/C5;
e) gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare;
f) deprivazione sensoriale complessa (grave minorazione visiva e dell’udito);
g) gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico;
h) ritardo mentale grave o profondo;
i) condizione di dipendenza vitale con necessità di assistenza continuativa e di monitoraggio nelle 24 ore.

 

A CHI RIVOLGERSI

All’ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) di residenza che, a seguito della presentazione di domanda di prosecuzione o nuovo accesso, effettua la valutazione multidimensionale della persona e predispone il relativo Progetto Individuale.

 

QUANDO

Le persone già in carico al 31/12/2018 dovranno presentare le domande per FNA 2018 entro e non oltre il 31 marzo 2019, le domande per il nuovo accesso alla misura possono essere presentate entro e non oltre al 30/09/2019.

 

INFORMAZIONI E CONTATTI

Le informazioni sui criteri e sulle modalità di accesso alla misura possono essere richieste ai servizi territoriali delle ASST di residenza.
La modulistica e le modalità per la presentazione delle domande di prosecuzione e di nuovo accesso sono scaricabili sotto.

Solo alle persone già in carico al 31/12/2018 è riconosciuto il buono mensile di euro 1.000 per il mese di gennaio 2019 con le regole previste nella scorsa annualità.
A partire dal mese di febbraio il buono verrà erogato a seguito della verifica della presenza dei nuovi requisiti (dgr 1253/2019 e decreto 2331del 22/02/2019) e secondo le modalità di accesso sopra riportati.

News

Documenti