Diabete mellito: dal 1 febbraio nuovi prodotti per l’autogestione della glicemia

Pubblicato il

Il diabete è una delle patologie croniche a più ampia diffusione nel mondo e costituisce una delle più rilevanti ed onerose malattie sociali di quest’epoca, proprio per il suo carattere di cronicità, per la tendenza a determinare complicanze nel lungo periodo e per il progressivo spostamento dell’insorgenza verso età giovanili. Attualmente, in Italia, vivono almeno tre milioni di persone con diabete, di cui cinquecentocinquanta mila circa residenti in Lombardia.

In Regione Lombardia, dal 1 febbraio 2019 è disponibile, presso le 3.000 farmacie lombarde, una nuova gamma di prodotti per l’autogestione del diabete mellito, acquistati da Regione stessa attraverso gara centrale, realizzata da ARCA.

A CHI E’ DESTINATA LA NUOVA FORNITURA

La fornitura della nuova gamma di presidi ed ausili per diabetici coinvolgerà i pazienti con diabete di tipo 2.

Non riguarderà – al momento – i pazienti con diabete di tipo 1 (tranne che per aghi e siringhe), gli assistiti in età pediatrica 0 -18 anni, le donne in gravidanza, i pazienti con microinfusore.

L’avvio di tale novità non compromette in alcun modo l’erogazione di ausili e presidi per il controllo della glicemia a tutti i pazienti diabetici lombardi; nessuno sarà lasciato senza i dovuti e necessari presidi medici.

Il Servizio Sanitario Regionale continuerà ad erogare ai propri assistiti i presidi per l’autogestione del diabete e la distribuzione degli stessi avverrà sempre attraverso la rete delle farmacie territoriali lombarde che però offriranno ai pazienti una nuova gamma di prodotti (aghi, siringhe, lancette, pungidito, strisce e glucometri): non più i prodotti disponibili in farmacia, ma quelli acquistati direttamente da Regione Lombardia.

DOVE E COME RITIRARE LA NUOVA FORNITURA

I pazienti diabetici di tipo 2 potranno richiedere i dispositivi medici autorizzati in una delle 3.000 farmacie della Lombardia.

Per conoscere la nuova gamma di prodotti e avere informazioni sulle modalità di ordine e ritiro è possibile rivolgersi al proprio farmacista. Le farmacie lombarde sono infatti il principale punto di accoglienza per i pazienti diabetici lombardi.

Nulla invece cambia per i pazienti diabetici di tipo 1 che continueranno a ritirare i prodotti presso le farmacie del territorio della ASST di riferimento.

Per maggiori informazioni, clicca qui…>>

Servizi correlati